Adam5811 March 19, 2016

“L’avvento organizzativo è stato graduale, ma non ci ha sorpreso. Allo stesso modo, i brasiliani hanno dovuto concludere il campionato mondiale di calcio e questo non ha influito sul torneo “, afferma Petr Graclík, segretario generale del Comitato Olimpico ceco. Tutto va bene, dopo il Brasile, all’ultimo minuto. Ma le minacce che possono rovinare il primo continente sudamericano rimangono abbondanti a Rio.Ecco i cinque più gravi.

1. niente soldi

Quando Rio vinse le Olimpiadi del 2008 alle elezioni, il Brasile nuotò in contanti al culmine del miracolo economico. Sette anni dopo, l’economia sta precipitando al collasso e la gente sta uscendo per le strade. Sicuramente non ballare samba. Le entrate della ricchezza minerale si sono ridotte drasticamente dopo la crisi globale. Il governo ha iniziato a salvare. I funzionari statali hanno perso il lavoro, e quelli che lo tengono sono in ritardo con i pagamenti.

Non importa così tanto che gli atleti non avranno i loro televisori a causa di tagli di budget nelle loro stanze.Ma gli organizzatori devono tagliare le spese su tutto il resto: dalle gare di canottaggio all’inchiostro delle stampanti. “Quando gli organizzatori pagano la bolletta dell’acqua, possono finalmente gestire un canale di slalom d’acqua”, afferma Martin Doktor, uno degli hack. Non divertente Allo stesso modo, le Olimpiadi devono anche l’elettricità.

2. Builder

Mentre a Sochi tutti i campi sportivi erano in gioco da un anno, Rio stava terminando freneticamente il lavoro dell’ultimo minuto.L’ultima volta ha dovuto cancellare le gare di gara, che si sarebbero svolte nel fine settimana, perché la pista non era ancora stata posta sul velodromo. Nemmeno nell’area del tennis.

Ma rispetto alla principale sfida architettonica, sono piccole cose. Rio sta ancora aspettando l’apertura della linea della metropolitana promessa, che collegherebbe il Parco Olimpico con il resto della città.Senza di essa, i 7 milioni di Rio si trasformeranno in un grande ingorgo. “Ci sono volute due ore per le gare di prova per arrivare da qualche parte”, dice il Dottore, che ha fatto diverse ispezioni sul posto. “Ho molta paura di un sistema di trasporto incompiuto.”

Almeno una buona notizia. Sembra che il pericoloso virus zika, il cui epicentro è il Brasile, si sia ritirato.Il miglioramento è dovuto al controllo chimico delle zanzare che diffondono il virus, nonché al prossimo “inverno brasiliano”, quando l’attività degli insetti diminuisce. Il team ceco ritiene che la minaccia sia una bolla gonfiata. “È importante separare i fatti dalle voci”, afferma il segretario Graclik. Anche se il virus che minaccia soprattutto le donne incinte ha infettato oltre un milione e mezzo di persone in tutto il mondo, il rischio di infezione non è così alto. Quartieri poveri e aree con acque ferme sono a rischio. Tuttavia, gli Olimpi saranno sotto la supervisione di specialisti e devono essere vigili nella prevenzione.Oltre a zika, possono anche essere infettati da altre malattie tropicali, come la febbre dengue.

La qualità dell’acqua è la più grande preoccupazione per i diportisti, i rematori e i canoisti. Mentre le gare si terranno in una cornice mozzafiato sotto la gloriosa statua di Cristo Redentore, l’acqua fino a poco tempo fa era piena di acque reflue, spazzatura ed erba. Gli organizzatori si sono impegnati a pulire l’area di navigazione, ma non saranno in grado di filtrare l’intera baia di Gunaraba.In caso di abrasione, disinfezione nel tempo. ”

Ma gli atleti non possono immaginare che dopo aver vinto la medaglia dovranno prima andare alla doccia per primi.

5. Presidente respinto

Graclík e il dottore descrivono la turbolenta situazione politica in Brasile. “All’improvviso hanno iniziato a distruggere i vasi. Ma non era uno spettacolo di cucina, era solo il discorso del presidente in televisione “, hanno descritto gli eventi nelle strade di Rio. Dilma Rousseff è diventata un politico estremamente impopolare nei due anni in cui è stata eletta in seconda legislatura.Le rivolte sono iniziate prima del campionato di calcio, ma la sua carriera è affondata solo per l’attuale scandalo del deficit di bilancio e del caso di corruzione a Petrobras, il gigante petrolifero statale. Ma è anche immerso nella faccenda. Il destino del paese è molto oscuro. Il controllo brasiliano può danneggiare le Olimpiadi più delle zanzare.