admin June 8, 2018

Fin dai tempi della crisi del 2008, l’età media dei nuovi arrivati ​​di “Shakhtar”, acquistato in Brasile, un po ‘più di 20 anni, e la quantità media di denaro speso su di essi è di circa 8 milioni. Non ci sono rischi eccessivi. Naturalmente, questo approccio non è quello di evitare gli errori: tsentrbek Leonardo (sono disponibili in 19 anni), il centrocampista Alan Patrick (20), dentina (22) Wellington Nem (21) e l’attaccante Marcelo Moreno (21) è stata all’altezza delle aspettative. Ma tutti loro per l’importo speso è inferiore al “Minatore” ricevuto dalla vendita di un solo Willian, si trasferì a Donetsk in 19 anni.

“Shakhtar” gioca come un top club. Tutto grazie al servizio scoutFoto: Shakhtar, Isport

Scout “Shakhtar” Alexei Cherednik detto come portato dal Brasile 120 unità con i materiali: “In Brasile, ha lavorato insieme a Sergei Serhiy Atelkin. La coppia lavora meglio. Viste diverse – questo è in primo luogo. E in secondo luogo, in Brasile non puoi farlo in un altro modo. Io, ad esempio, andai a Belo Horizonte e lui volò a Port Allerg. Ritornò – e poi si avviò a Rio de Janeiro, io – a San Paolo. Solo noi ci incontriamo all’aeroporto – e di nuovo voliamo fuori “, – ha ricordato il campione olimpico.

Specialisti stranieri alla testa del processo

Tuttavia, lo stesso Cherednik, come altri scout del club, non prende una decisione. Secondo l’esploratore, tutto ciò che è stato richiesto di lui – per vedere i giocatori, portare il materiale, messo sul tavolo, e il presidente del allenatore del club, e poi a decidere che. Questo uccide tutte le opzioni con un possibile interesse per pullback, di cui tante voci nella maggior parte dei club europei orientali.

In questo caso, “Minatore” invita i molti anni come capo dei servizi di scouting di esperti stranieri. E non esitate a invitare i paesi in cui il solo sapere come trovare il talento e poi rivendere ai club campionati. Olandese Jan Shtreer nel 2007, ha detto che in futuro avrebbe funzionato in olandese “Vitesse”, dove 10 anni è stato direttore sportivo, ma “Shakhtar” offre semplicemente più possibilità per la realizzazione di idee. In parole povere, si dà più soldi per fondare talenti non hanno nuotato verso l’altro.